Acne

Si tratta di una dermatosi cronica che dipende da varie cause, si manifesta in diversi modi ed è localizzata su viso e tronco. Colpisce tipicamente nella pubertà  anche se non è eccezionale il protrarsi fino ai 40 anni.

L’acne affligge, anche in maniera severa, ragazzi e ragazze compresi essenzialmente nella fascia di età tra i 15 e i 30 anni.

Essa prevale durante la fase adolescenziale in quanto i cambiamenti ormonali stimolano le ghiandole sebacee nella produzione di sebo, aumentando le probabilità di comparsa dell’acne.

L’acne sovente scompare senza particolari trattamenti, tuttavia le forme non trattate possono lasciare frequentemente delle cicatrici.



MANIFESTAZIONI CLINICHE DELL'ACNE




L'acne nella sua fase iniziale compare con lesioni dette comedoni che sono cisti costituite da sebo e cheratina che raggiungono la superficie cutanea;

i comedoni si formano in seguito all'ostruzione del canale follicolare e possono essere chiusi(punti bianchi) o aperti (punti neri).

In entrambi i casi i batteri possono colonizzare i follicoli, stimolando infiammazioni e causando la rottura delle pareti dell’unità pilo-sebacea provocando rossore, gonfiore ed iperseborrea, con evoluzione in lesioni papulo-pustolose (i cosiddetti brufoli), nodulari o cistiche.

Acne comedonica o puntata

è la forma più comune di acne.

si presenta fin dalla pubertà con sebo al volto e al cuoio capelluto e comparsa di comedoni, solitamente disposti a gruppi sulla fronte , sul mento e sul naso.

E' più frequente nei mesi freddi ed in genere regredisce spontaneamente al termine della pubertà.

Acne papulo-pustolosa

frequente nei soggetti di sesso femminile.

Colpisce il viso ma può estendersi alla regione medio-toracica ed al dorso.

E' più frequente nei mesi freddi e migliora in estate con l'esposizione ai raggi solari. Le lesioni derivano per lo più dall'evoluzione infiammatoria di comedoni aperti.

Acne nodulare e flemmonosa

in presenza di fenomeni infiammatori perifollicolari particolarmente intensi, estesi e profondi si assiste alla formazione di lesioni nodulari particolarmente dolorose di colorito rosso-violaceo che possono fistolizzarsi dando esito a materiale puruloide caseoso e maleodorante ed evolvere in ampie placche fluttuanti.

Le zone coinvolte maggiormente sono il collo e le zone sottomandibolari.

Acne nodulo-cistica

forma di acne che colpisce quasi esclusivamente i soggetti di sesso maschile.

Di solito si presenta all'inizio della pubertà, ma non è raro che si presenti anche verso i 18-20 anni.

E' caratterizzata da lesioni papulo-pustolose o nodulari o da grosse formazione cistiche.

Le zone coinvolte maggiormente sono il volto ed il dorso.

La guarigione è lenta e spesso questo tipo di acne persiste per parecchi anni.

Sono possibili esiti cicatriziali successivamente alla guarigione.



Cura dell'acne

Nei centri dermatologici della dott.a Napolitano sarà possibile sottoporsi a trattamenti e cure farmacologiche per la maggior parte dei casi di acne.

E' possibile sottoporsi anche a trattamenti per la cura degli esiti cicatriziali da acne.